ALn 663 Lima – parte II: FS rivedute e corrette

Nel 1993 i modelli di ALn 663 Lima, analizzati nella prima parte dell’articolo, vengono rivisitati, portandoli allo standard dell’ALn 668 uscita l’anno precedente: la parte meccanica ed elettrica si giova di un nuovo motore a 5 poli con volano e di prese di corrente migliorate, cosa che influisce positivamente sul funzionamento, inoltre viene perfezionata la finitura con l’aggiunta di nuovi dettagli: mantici di intercomunicazione con portelloni in posizione aperta, ganci e accoppiatori frontali riportati, vomeretti spartineve, fischi più fini (le trombe invece rimangono inspiegabilmente quelle vecchie, sovradimensionate), respingenti di forma più fedele al vero, tendine ai finestrini (in carta, anche se di colore non corrispondente alla realtà) al fine, anche, di rendere meno visibile dall’esterno la meccanica sulla motrice. Il sistema di aggancio tra le unità viene anch’esso modificato, con l’adozione di ganci non standard (già visti sull’ALn 668) con timoni di allontanamento, purtroppo non intercambiabili e piuttosto difficili e scomodi da manovrare. Vengono consegnate una prima confezione contenente la ALn 663 1142 motorizzata e la 1174 senza motore (art. 208373LK), una seconda confezione con l’ALn 663 1155 (art. 309657K) non motorizzata e con i mantici aperti su entrambe le testate, da intercalare alle due precedenti, e una terza confezione con l’ALn 663 1112 motorizzata (art. 208374LK): quest’ultima, che ad oggi è stata l’unica motrice venduta singolarmente, si distingue per la presenza dei loghi raffiguranti una bicicletta stilizzata su fondo azzurro applicati in prossimità delle saracinesche del vano bagagli, ad indicare che l’automotrice è attrezzata per il trasporto di biciclette, cosa che la ambienta a partire dal 1992. Le altre invece sono ambientabili dalla seconda metà degli anni ’80 in poi, essendo dotate di indicazione di classe e loghi “fumatori/non fumatori” di tipo unificato (sulle versioni precedenti questi ultimi loghi erano posizionati accanto alle porte in corrispondenza della fascia rossa, come in origine al vero).

ALn 663 1142 e 1174 (art. 208373LK) - foto da lima-tribute.it
ALn 663 1142 e 1174 (art. 208373LK) – foto da lima-tribute.it

 

ALn 663 1155 (art. 309657K) - foto da lima-tribute.it
ALn 663 1155 (art. 309657K) – foto da lima-tribute.it

 

ALn 663 1112 (art. 208374K) - foto da lima-tribute.it
ALn 663 1112 (art. 208374K) – foto da lima-tribute.it

 

Nel 1997, come al vero, arrivano le versioni nell’allora nuova livrea XMPR, Lima però decide di riprodurre una coppia di unità particolari, la 1139 e la 1151 (vendute in confezione unica, art. 208599), che al vero facevano parte di un gruppo di 4 unità, tutte in servizio in Sardegna, che in sede di revisione, intorno al 1996, erano state attrezzate sperimentalmente con l’impianto di climatizzazione, le cui apparecchiature erano state alloggiate in una vistosa e antiestetica “gobba” al centro del tetto. L’esperimento poi non avrebbe avuto seguito in quanto successivamente per l’impianto di climatizzazione si sarebbero utilizzati gruppi standard della stessa tipologia di quelli applicati sugli autobus, di dimensioni più contenute e diversamente disposti, e anche le 4 unità sperimentali sarebbero state riconvertite.

ALn 663 1139 e 1151 in livrea XMPR con "gobba" sul tetto (art. 208599) - foto da lima-tribute.it
ALn 663 1139 e 1151 in livrea XMPR con “gobba” sul tetto (art. 208599) – foto da lima-tribute.it

 

Nel 2000 arriva la versione XMPR “normale”, nello stato dei primissimi anni 2000, con la fascia antinfortunistica rossa sui frontali (assente nella precedente versione) ma ancora priva dell’impianto di condizionamento. Vengono sempre consegnate due unità in confezione unica (art. 208680): la 1132 motorizzata e la 1106 senza motore (quest’ultima ha la stessa numerazione della primitiva versione del 1985). Non è invece prevista l’ulteriore unità senza motore per portare il convoglio a 3 unità, tuttavia nulla vieta di utilizzare, ad esempio, la 1155 nella precedente colorazione per un’ambientazione negli anni a cavallo del 2000, quand’era in atto il passaggio alla livrea XMPR ed era possibile vedere unità in entrambe le livree all’interno dello stesso convoglio.

Lima_ALn663-1132+1106_208680_limatribute
ALn 663 1132 e 1106 in livrea XMPR (art. 208680) – foto da lima-tribute.it

 

Questi modelli rimangono in produzione fino al 2003, anno del fallimento di Lima e successiva acquisizione da parte di Hornby (con ovvio spostamento della produzione in Cina).
Nel corso degli anni ’90 Lima realizza anche diverse unità al vero costruite non per le FS ma per ferrovie private (in concessione): di queste ci occuperemo nel seguito dell’articolo.

ALn 663 Lima – parte I: FS anni ’80
ALn 663 Lima – parte III: le “concesse”
ALn 663 Lima – parte IV: nuove produzioni con marchio Rivarossi

Precedente ALn 663 Lima – parte I: FS anni ’80 Successivo La macchina sbuffante