Crea sito

ALn 668 1000/1900 Rivarossi – parte III: le fuoriserie

A conclusione della carrellata sui modelli di ALn668 serie 1000/1900 realizzati da Rivarossi sia FS sia appartenenti a ferrovie private, vediamo le ultime versioni, consegnate sempre nel 2014: si tratta di unità fuoriserie destinate evidentemente al mercato collezionistico.

La prima è una ALn 668 in livrea mimetica (art. HRS2556 oppure HRS2557 con con decoder per funzionamento in digitale ed effetti sonori): tale colorazione era stata applicata ad un’unità, della quale non si conosce con certezza nè la serie di appartenenza nè il numero di servizio (secondo alcune fonti dovrebbe trattarsi della 1935), utilizzata per un’esercitazione militare del Genio Ferrovieri svoltasi presso lo scalo di Bologna Ravone nell’aprile 1994. La particolare colorazione era stata mantenuta solo per pochi giorni, dopodichè l’automotrice era tornata a vestire gli abiti civili, ossia la normale livrea FS.

ALn 668 in livrea mimetica, art HRS2556 – foto da hornbyinternational.com

 

Viene poi proposta, con marchio Electrotren (storico importatore di Lima in Spagna, poi entrato nell’orbita Hornby), la coppia di ALn 668 utilizzate al vero per prove in Spagna nel 1976-77 (art. ES3418): si trattava delle unità 1939 e 1940, riclassificate ALn 668.0099 e ALn 668.0100 e con immatricolazione RENFE 668.001.1 e 668.002.9. In realtà non sono del tutto inedite, infatti erano state realizzate a suo tempo da Lima, che però aveva usato la cassa delle ALn 668 3100, non corrispondente ai prototipi reali.
La colorazione è del tutto analoga a quelle FS in livrea d’origine, con vetri frontali curvi, il tetto però, è interamente in bianco panna, senza la parte superiore in color alluminio, probabilmente si presentava così anche al vero, mentre non dovrebbero esserci i pittogrammi fumatori/non fumatori accanto alle porte, come è possibile rilevare da foto dell’epoca.

ALn 668 0099 e 0100, art. ES3418 – foto da forotrenes.es

 

ALn 668 1000/1900 Rivarossi – parte I: FS
ALn 668 1000/1900 Rivarossi – parte II: private