ALn 668 ViTrains – parte XVI: 1600 XMPR

Un nuovo tassello si è aggiunto all’ormai numerosa famiglia delle ALn 668 ViTrains in scala H0 (1:87): si tratta delle unità serie 1600 nell’ancora inedita versione in livrea XMPR, annunciate da un paio d’anni.

Due sono i modelli consegnati: la ALn 668 1606 motorizzata (art. 2235, disponibile anche con decoder e sonorizzazione, art. 2735) e la ALn 668 1614 senza motore (art. 2236).

ALn 668 1606, art. 2235 – foto da vitrains.it

Costruttivamente sono del tutto analoghe alle precedenti edizioni, con i vari aggiornamenti apportati ultimamente: arredo interno migliorato, illuminazione interna di serie e, sulla 1614, decoder funzioni (su queste ultime due dotazioni abbiamo già espresso il nostro parere nelle precedenti puntate, inutile continuare a ripetersi).

ALn 668 1614, art. 2236 – foto da vitrains.it

A livello di decorazione è da apprezzare che le due unità presentino alcune piccole differenze proprio come sui prototipi reali: in particolare la fascia inferiore verde sulla 1614 é leggermente più alta, di conseguenza sulle testate il filetto bianco è a contatto con la fascia rossa, mentre sulla 1606 una zona verde separa tali elementi. Sulla 1614 sono visibili, presso la saracinesca del vano bagagli, i loghi rappresentanti una bicicletta stilizzata: ricordiamo che al vero già negli anni ’90 su diverse ALn 668 1500 e 1600 siciliane erano stati applicati tali loghi, che poi erano stati almeno in parte mantenuti nel passaggio alla nuova livrea, anche se con il tempo si erano sbiaditi tanto da diventare quasi bianchi (e in tale maniera si presentavano sulla 1614, almeno negli ultimi tempi di servizio).

ALn 668 1606 al vero (Vizzini, 8/2006)

Sui fianchi delle cabine lato macchinista sono presenti i loghi FS-Trenitalia, mentre dalla parte opposta, sulle porte, troviamo il precedente logo XMPR di 1° tipo sulla 1606 mentre sulla 1614 non vi è alcun logo. Le stesse porte delle cabine si presentano in versione d’origine sulla 1614 e di nuovo tipo, con vetro più grande, sulla 1606: anche tali differenze erano riscontrabili al vero.

ALn 668 1614 al vero (Sampieri, 8/2004)

Purtroppo permangono alcune mancanze presenti anche sulle precedenti edizioni: i vetri frontali riproducono quelli d’origine in luogo dei Triplex montati al vero, caratterizzati dalle cornici in gomma più spesse (basterebbe tampografarle sui vetri del modello per ottenere un buon effetto), il grigio del tetto è sensibilmente più scuro del grigio RAL7031 previsto dallo schema ufficiale FS, infine il sottocassa dovrebbe essere grigio anziché nero, in questo caso la cosa è comunque accettabile dato che anche al vero tendeva in breve tempo ad assumere una tonalità nerastra per l’accumulo di unto e sporcizia, in tal senso un po’ di sporcatura ne accrescerà certamente il realismo.

A proposito dell’arredo interno, i sedili sono stati dipinti di blu a imitazione dei rivestimenti in stoffa applicati nei primi anni 2000 ai mezzi in servizio regionale, tuttavia al vero queste unità hanno mantenuto fino all’accantonamento gli originari divanetti ricoperti da similpelle verde e marrone in seconda classe e da velluto verde chiaro in prima, come visibile dalla foto sottostante. Chi volesse attenersi al reale dovrà quindi ritoccare gli interni dei modelli nelle giuste tonalità.

Interno della ALn 668 1606 al vero (08/2006)

Queste ALn 668 si collocano realisticamente in contesti siciliani visto che, come noto, la serie 1600, a parte un breve periodo iniziale, ha trascorso tutta la propria carriera in Sicilia. Data la presenza dei loghi FS-Trenitalia possono essere ambientate dal 2002 fino all’accantonamento, avvenuto intorno al 2006-2007: all’epoca sia la 1606 che la 1614 erano assegnate al deposito di Catania.

I prezzi sono allineati con quelli delle ultime edizioni: 190 euro la motrice, che salgono a 280 per quella con decoder, 105 l’unità non motorizzata.

ALn 668 ViTrains – parte I: 1400 prototipo
ALn 668 ViTrains – parte II: 1400 di serie
ALn 668 ViTrains – parte III: 1500
ALn 668 ViTrains – parte IV: 1700
ALn 668 ViTrains – parte V: 1800
ALn 668 ViTrains – parte VI: private e concesse
ALn 668 ViTrains – parte VII: venete e padane
ALn 668 ViTrains – parte VIII: (ri)padane
ALn 668 ViTrains – parte IX: Trenord
ALn 668 ViTrains – parte X: 1600
ALn 668 ViTrains – parte XI: 1400 seconda serie
ALn 668 ViTrains – parte XII: ancora 1800
ALn 668 ViTrains – parte XIII: ancora SV
Rimorchio Ln 882 FS – ViTrains
ALn 668 ViTrains – parte XIV: 1500, il ritorno (con Ln 882)
ALn 668 ViTrains – parte XV: 1400, tornano i prototipi