Crea sito

Carrozze FS “Corbellini” Lima/Rivarossi – parte V: set per set

Nel 2000, con l’avvento della “gestione bresciana” alla guida del gruppo Lima-Rivarossi, anche per le “Corbellini” arrivano nuove numerazioni, tutte però vendute non singolarmente ma in set: si inizia con una confezione (art. 149992) contenente quattro carrozze definite come “serie Bz 34.700” in livrea grigio ardesia ambientate negli anni ’80 e marcate 50 83 29-20 022-6 Bz (ex serie 34.700), 50 83 29-18 526-0 Bz (ex serie 34.100), 50 83 29-08 517-1 B (anch’essa ex 34.100) e 50 83 29-08 162-6 Bz (ex serie 34.900 ma erroneamente priva di aeratori sul tetto).

Due carrozze della comfezione art. 149992 – foto da ebay

 

Nel 2001 compaiono in catalogo altri tre set da quattro “Corbellini” ciascuno, tutte a carrelli e sempre indicate come “serie Bz 34.700”, il primo dei quali (art. L149614) contiene carrozze in livrea castano-isabella marcate Bz 34.704, Bz 34.721, Cz 34.711, Cz 34.724: come si vede, due carrozze hanno marcature di terza classe, le altre due di seconda classe, pertanto non sono collocabili contemporaneamente sul plastico, a meno che questo non si ambienti nei giorni a cavallo del 3 giugno 1956 quando, con l’abolizione della terza classe, le carrozze sono state riclassificate come seconde classi e per qualche settimana hanno convissuto unità con vecchie e con nuove marcature.

Confezione art. L149614 – foto da ebay

 

Il secondo set (art. L149615) contiene quattro “Corbellini” in livrea castano, ambientabili quindi negli anni ’60 e marcate Bz 34.100, Bz 34.729, Bz 34.934, eBz 634.741: anche qui c’è qualcosa che non va perchè la Bz 34.934 dovrebbe avere gli aeratori sul tetto mentre la eBz 634.741 riproduce un’unità attrezzata per l’utilizzo con le elettromotrici E624 (che circolavano nella zona di Napoli), pertanto è improbabile che venisse impiegata in una composizione “classica” con locomotiva come carrozza ordinaria, sebbene non sia da escludere che ciò possa essere effettivamente avvenuto.

Carrozze Bz 34.100 e Bz 34.729 facenti parte del set art. L149615 – foto da ebay

 

Il terzo set (art. L149992-1) contiene quattro carrozze in livrea grigio ardesia (art. L149992-1), marcate Bz 34.113, Bz 34.715, 50 83 29-08 504-9 Bz (ex serie 34.100), 50 83 29-08 176-6 Bz (ex serie 34.900, anche in questo caso erroneamente senza aeratori sul tetto).

Come abbiamo visto quindi la dirigenza pare non avere le idee molto chiare sulle “Corbellini”, infatti, su 16 carrozze realizzate, solo 7 appartengono alla serie 34.700 dichiarata sul catalogo mentre 5 sono della serie 34.100, 3 della serie 34.900, come già detto erroneamente prive di aeratori sul tetto, a cui si aggiunge l’unita eBz 634.741, assimilabile alle 34.700.

Arriviamo così al 2003, è il periodo in cui si decide di utilizzare il marchio Lima solo per i modelli di fascia bassa, mentre quelli più raffinati passano sotto il marchio Rivarossi (se non lo sono già), e naturalmente questa “promozione” riguarda anche il prezzo, che viene ritoccato verso l’alto. Così avviene anche per le nostre “Corbellini”, ora proposte in due nuovi set con marchio Rivarossi, il primo (art. R3734) contenente 4 carrozze in livrea castano-isabella con marcature di seconda classe, di cui due a 2 assi (BI 35.803 e BI 35.849) e due a carrelli (Bz 34.718 e Bz 34.727),

Le carrozze del set art. R3734 – foto da ebay

 

e il secondo (art. R3735) contenente 4 carrozze in livrea grigio ardesia, di cui, anche in questo caso, una coppia a 2 assi (BI 35.563 e BI 35.672) e una coppia a carrelli (Bz 34.706 e Bz 34.732).
É quasi un ritorno alle origini, infatti, come abbiamo visto nella prima parte, gli stampi delle “Corbellini” derivano dagli originari Rivarossi.

Le carrozze del set art. R3735 – foto da ebay

 

Nel catalogo 2004 vengono annunciate nuove versioni in livrea castano-isabella allo stato d’origine e in grigio ardesia, che rimangono travolte dagli eventi e non riescono a vedere la luce: Lima infatti fallisce e viene rilevata da Hornby che qualche tempo dopo riprenderà la produzione in Cina. Tra i primi modelli riproposti vi saranno proprio le “Corbellini”, ma di questo parleremo nella prossima puntata.

Carrozze FS “Corbellini” Lima – parte I: a carrelli
Carrozze FS “Corbellini” Lima – parte II: a due assi
Carrozze FS “Corbellini” Lima – parte III: unità particolari
Carrozze FS “Corbellini” Rivarossi (Lima) – parte IV: le “Galletto”
Carrozze FS “Corbellini” Rivarossi (ex Lima) – parte VI: rivedute e (s)corrette
Carrozze FS “Corbellini” Hachette (Lima/Rivarossi) – parte VII: diverse ma uguali