Crea sito

Carrozze FS “Corbellini” – Rivarossi

Nel 1972 Rivarossi mette in catalogo il modello della carrozza FS “Corbellini” in scala H0 (1:87), in particolare vengono riprodotte le unità “tipo 1947” a carrelli, serie Bz 34.700.

Il modello entrerà in produzione dopo qualche anno, dato che nel catalogo 1974 è annunciato ancora come novità, e inizialmente è proposto in livrea grigio ardesia con logo FS “a televisore” (art. 2545, marcatura Bz 34.703), ambientabile dalla seconda metà degli anni ’60 in poi. Nel 1975 arriva anche la versione nella precedente colorazione castano-isabella con marcature di seconda classe (art. 2554, marcatura Bz 34.708), ambientabile tra la seconda metà degli anni ’50 e la fine del decennio successivo.

Carrozza in livrea grigio ardesia, art. 2545 - foto da ebay
Carrozza in livrea grigio ardesia, art. 2545 – foto da ebay

 

Si tratta, per l’epoca, di riproduzioni di ottimo livello: la cassa, in plastica, ha misure in scala 1:87 quasi esatta, e questo in un periodo in cui la produzione Rivarossi è ancora tradizionalmente legata alla scala 1:80. I vetri dei finestrini sono quasi a filo cassa, leggermente rientrati come al vero, e alcuni sono riprodotti in posizione aperta: ciò da un lato conferisce un tocco di maggiore realismo, dall’altro però si rivela un’arma a doppio taglio in quanto vedere all’interno di uno stesso treno più carrozze con gli stessi finestrini abbassati nello stesso modo non è molto realistico… Anche lo spartano arredamento interno è riprodotto, sebbene in modo un po’ semplificato, ma comunque accettabile. I carrelli adottati sono gli stessi delle “Centoporte” (tipo AM), simili ma non perfettamente uguali agli AA montati al vero (la cosa però negli anni ’70 è ancora tollerata) e, unitamente alle ruote di diametro leggermente maggiore del dovuto, rendono la carrozza un po’ troppo alta sui binari, ma di quel tanto che basta per pareggiarla ad altre carrozze di vecchia produzione Rivarossi (in scala 1:80 circa) con cui può essere abbinata senza stonature evidenti date le sue dimensioni in scala 1:87.
Entrambe le livree (castano-isabella e grigio ardesia) sono realizzate in maniera soddisfacente, con tonalità dei colori accettabili; il tetto, al vero verniciato in allumino, è stato riprodotto con un piacevole effetto di sporcatura.

Carrozza in livrea castano-isabella. art. 2554 - foto da ebay
Carrozza in livrea castano-isabella. art. 2554 – foto da ebay

 

Le due carrozze, oltre che singolarmente, sono vendute anche all’interno di varie confezioni con locomotiva, binari e accessori: per i dettagli si rimanda alla tabella al termine dell’articolo.

Nel 1990 viene realizzata la versione appartenente alla FSAS (art. 2479, marcatura eBiz 735.852), nella livrea bianca con fasce castano: si trattava al vero di unità originariamente in servizio sulla metropolitana di Napoli con le elettromotrici E624 e acquisite dalla linea aretina intorno al 1980. Le carrozze vere, per il servizio metropolitano a cui erano adibite, avevano subito varie modifiche, tra cui la sostituzione delle porte di salita a battente con altre a libro, a comando elettropneumatico. Rivarossi, per questione di costi, non ha riprodotto tali modifiche, limitandosi a una semplice riverniciatura, pertanto il modello, così com’è, non è aderente al reale e può essere considerato una curiosità per collezionisti. É l’ultimo “guizzo”, infatti in quell’anno le “Corbellini” escono di produzione, a parte la versione FSAS che resiste in catalogo fino al 1992, probabilmente per smaltire le ultime scorte di magazzino. Non saranno mai realizzate nè la versione allo stato d’origine in livrea castano-isabella con marcature di terza classe (Cz 34.700) nè quella anni ‘60 in livrea interamente castano.

Carrozza in livrea FSAS, art. 2479 - foto da ebay
Carrozza in livrea FSAS, art. 2479 – foto da ebay

 

La lungimirante realizzazione di questa carrozza, con misure in scala 1:87, le permetterà però di “reincarnarsi” negli anni successivi, infatti, una volta apportati i necessari aggiornamenti, verrà riproposta in molteplici versioni a partire dal 1994 con marchio Lima: di questo parleremo in un prossimo articolo.

Di seguito l’elenco delle varie versioni e confezioni prodotte.

tabella_corbellini_RR