Crea sito

Carrozze FS “tipo 1955” miste ACME – parte II: cuccette

Nella prima parte abbiamo parlato dei modelli in scala H0 (1:87) delle carrozze FS “tipo 1955” miste di ACME, accennando al fatto che la casa abbia realizzato anche le versioni con cuccette: si trattava al vero di due unità, le ABz 64.134 e 64.135, che in sede di costruzione erano state attrezzate con cuccette (e riclassificate AcBcz 64.300 e 64.301) divenendo di fatto i prototipi delle successive serie di carrozze cuccette FS.

Il modello, art. 50122, viene consegnato nel 2008, quindi quasi 10 anni prima delle versioni con soli posti a sedere, e riproduce la carrozza 51 83 44-80 001-7 AcBc (ex AcBcz 64.301) in livrea grigio ardesia, ambientata negli anni ’80. Ovviamente viene sfruttata ove possibile la componentistica delle carrozze “tipo 1946” e “tipo 1957” già in produzione. La cassa in particolare è quella delle “tipo 1957” miste, da cui vengono eliminate le cornici in rilievo dei vani dei finestrini ma per qualche misterioso motivo sparisce anche il sottile bordo inferiore della cassa, leggermente rientrante rispetto alla fascia del telaio.

Carrozza art. 50122 lato scompartimenti – foto da effedi.info

Per qualche motivo ancor più misterioso il primo finestrino a sinistra adiacente al vestibolo sulla fiancata lato scompartimenti è di tipo Klein diviso in due metà, la cosa non ha alcun riscontro al vero in quanto tale finestrino era identico a quello della ritirata presente all’altra estremità, come rilevabile da immagini del prototipo reale. Si tratta di un errore piuttosto pesante e che inficia il giudizio complessivo sul modello. Altra inesattezza, questa volta nella decorazione, la fascia bianca sopra i finestrini della prima classe dovrebbe proseguire anche sulla rastrematura della cassa, fino alla porta.

Sul tetto sono stati collocati correttamente gli aeratori in corrispondenza degli scompartimenti e non solo sui vestiboli, come invece è riscontrabile sulle carrozze con posti a sedere, e sono stati eliminati quelli posti sopra i finestrini degli scompartimenti.

Carrozza art. 50122 lato corridoio – foto da ebay

Gli interni degli scompartimenti, per il classico esercizio di stile a cui molti produttori non riescono a resistere, sono riprodotti in posizione notte, con le cuccette aperte e le scalette per accedere a quelle superiori ben visibili, dando adito al “paradosso delle carrozze letti e cuccette” di cui abbiamo parlato anche in passato: al vero infatti quando le cuccette sono aperte si suppone siano occupate, pertanto le tendine dei finestrini dovrebbero essere abbassate (nessuno o quasi dorme con le tendine aperte), dunque per maggior  realismo sarebbe necessario appunto riprodurre le tendine chiuse, che però impedirebbero di vedere gli interni.
Per il resto la carrozza ha caratteristiche analoghe a quelle delle “tipo 1957” che abbiamo già trattato in un altro articolo, a cui rimandiamo per ulteriori dettagli.

Dieci anni più tardi, nel 2018, ACME ripropone la carrozza, questa volta però allo stato d’origine, in livrea castano-isabella e marcata AcBcz 64.301: ovviamente non è in vendita singolarmente ma è contenuta nella confezione “Espresso del Levante” (art. 55202) comprendente anche una letti YC e un bagagliaio DUz 95.000. Rispetto alla prima versione è stato corretto l’errore del finestrino di cui si è detto prima; sarebbe auspicabile anche una riedizione dell’unità in grigio ardesia con tale importante miglioria.

AcBcz 64.301 contenuta nella confezione art. 55202 – foto da kf-models.it

Carrozze FS “tipo 1955” miste ACME – parte I