Crea sito

D445 Lima/Rivarossi – parte III: la doppia identità

Come già detto nella parte precedente dell’articolo, dopo l’acquisizione di Lima da parte di Hornby (2003-2004) le D445 rimangono fuori produzione per qualche tempo, la nuova gestione però le ripropone con una “doppia identità” sia in versione “giocattolesca”, con marchio Lima, sia in versione modellistica, con marchio Rivarossi, tutte rigorosamente made in China.

Nel 2008 vengono consegnate con marchio Lima un’unità in livrea XMPR, la D445 1052 (art. HL2010), e una in livrea verde-isabella, per la quale viene recuperata la primitiva marcatura D445 1017 (art. HL2037), quest’ultima disponibile anche in confezione “start set” con carri, binari e trasformatore. Essendo destinate al mercato del giocattolo e del fermodellismo di fascia medio-bassa (entry-level) si presentano semplificate nella finitura, con scritte e loghi in parte mancanti, ad esempio i loghi FS frontali sulla 1052 o le scritte di servizio laterali sulla 1017, la quale sulle testate torna ad avere gli incoerenti loghi FS “a televisore”. La meccanica invece è quella nuova, con trasmissione cardanica, cosa che conferisce ai modelli una buona qualità di funzionamento.

D445 1052 Lima, art. HL2010 - foto da ebay
D445 1052 Lima, art. HL2010 – foto da ebay

 

D445 1017 Lima, art. HL2037 - foto da ebay
D445 1017 Lima, art. HL2037 – foto da ebay

 

Grazie anche al prezzo contenuto (intorno ai 50 euro) questi modelli riscuotono un certo successo, essendo un’ottima base per modifiche ed elaborazioni, tanto che negli ultimi anni ne sono state realizzate nuove edizioni, con la stessa numerazione ma nuovi codici articolo: D445 1017 verde-isabella (art. 2100), e D445 1052 in livrea XMPR (art. 2302), questa venduta non più nella classica confezione di cartoncino e polistirolo ma in un tristissimo blister e disponibile anche in “start-set” con binari, carri e trasformatore. Queste nuove versioni si caratterizzano per ulteriori semplificazioni, con alcuni elementi incorporati nello stampo della cassa come i fusti dei respingenti con relative flange di fissaggio al pancone, le trombe e i fischi, da rilevare però che almeno i loghi FS questa volta sono a posto: sulla 1017 sono di forma corretta (anche se solo tampografati e non in rilievo), sulla 1052 sono presenti anche sul frontale, nella versione rosso-verde adottata nel 2008.

D445 1017 Lima, ultima versione semplificata, art. HL2100 - foto da ebay
D445 1017 Lima, ultima versione semplificata, art. HL2100 – foto da ebay

 

D445 1052 Lima, ultima versione semplificata, art. HL2302 - foto da ebay
D445 1052 Lima, ultima versione semplificata, art. HL2302 – foto da ebay

 

Nel 2010 è la volta delle versioni “professionali”, vendute con marchio Rivarossi: abbiamo la D445 1025 di prima serie in livrea verde-isabella (art. HR2162), disponibile anche in versione DCC Sound per funzionamento in digitale (art. HR2163), e la D445 1075 di terza serie in livrea anni ’80-’90 beige-arancio viola (art. HR2076). Le casse sono sostanzialmente sempre le stesse, viene però migliorata la finitura e sono riportati quei particolari che in precedenza erano semplicemente stampati oppure omessi come i corrimani e i tergicristalli. Ad oggi non sono state ancora realizzate all’interno di questa gamma nè le unità di seconda serie nè quelle nei colori XMPR, ma non è escluso che le si possa vedere in futuro.

D445 1025 Rivarossi, art. HR2162 - foto da ebay
D445 1025 Rivarossi, art. HR2162 – foto da ebay

 

D445 1076 Rivarossi, art. HR2076 - foto da ebay
D445 1076 Rivarossi, art. HR2076 – foto da ebay

 

D445 Lima – parte I: motore G
D445 Lima/Rivarossi – parte II: nuovo millennio, nuova meccanica, nuovo marchio