Crea sito

E424 Rivarossi (ex Lima) – parte VIII: ritorno alle origini

Dopo aver declinato la E424 nelle varie versioni ambientabili dagli anni ’70-’80 a fine carriera, Rivarossi decide finalmente di prendere in considerazione le macchine nello stato degli anni ’50-’60, richieste dai fermodellisti e ancora inedite con caratteristiche riproduttive moderne, dato che i precedenti modelli delle E424 ambientate in quell’epoca (realizzati tanto da Rivarossi quanto da Lima, oltre che da diversi altri produttori) risalgono appunto… a quell’epoca e quindi risultano ormai obsoleti.
Pur basandosi sul progetto e sulla componentistica delle E424 esistenti, questi modelli di E424 hanno una cassa totalmente rifatta, che riproduce le fattezze dei prototipi reali con gli elementi caratteristici presenti nell’epoca di ambientazione: porte frontali, separatore D’Arbela sul tetto, prese per il comando multiplo su frontali, gocciolatoi sopra i vetri frontali, vedette accanto alle saracinesche, ghiere dei fanali in ottone e via dicendo.
Le unità riprodotte sono la E424 047 (art. HR2418) ambientata a metà anni ’50 e la E424 151 (art. HR2345) collocabile nei primi anni ’60, differenti tra loro per alcuni dettagli: la 047 ha le saracinesche in color alluminio, le scalette agli angoli dei panconi frontali allargate e i relativi corrimani che scendono verticalmente sui fianchi delle cabine, la 151 invece ha le saracinesche in color isabella e le scalette d’angolo strette.

E424 047, art. HR2148 – foto da ebay

 

Molto buona la finitura, con i carrelli correttamente in color castano, e notevoli le marcature frontali con caratteri di forma fedele al vero e ombreggiati, e anche i pantografi tipo 42 hanno finalmente un basamento realizzato in modo accettabile. Migliorati anche i corrimani, ora in filo metallico. In una cabina sono presenti i figurini dei macchinisti.

E424 151, art. HR2345 – foto da ebay

 

Chiaramente non poteva mancare, con le dovute piccole modifiche, la E434 068 (art. HRS2450), sempre in versione anni ’60 e quindi differente da quella già realizzata a suo tempo da Rivarossi, anche in questo caso ovviamente in serie limitata (700 pezzi) e, diversamente dalla precedente versione del 1994, venduta a un prezzo di poco superiore (194 euro) rispetto alle unità normali (189 euro).

E434 068, art. HRS2450 – foto da rail-modelling.com

 

Nel 2014 infine arriva la E424 103 (art. HR2500), simile alla 151 e sempre ambientata nei primi anni ’60 ma caratterizzata dal doppio coprigiunto orizzontale sopra le cabine che, come già visto in precedenza, era una particolarità delle unità di costruzione Breda.

E424 103, art. HR2500 – foto da littorina.it

 
E424 Lima – parte I: prime versioni
E424 Lima – parte II: la (prima) E434 068 Rivarossi
E424 Lima – parte III: sull’onda del successo
E424 Lima – parte IV: versioni speciali Norisberghen
E424 Lima – parte V: Breda e XMPR
E424 Rivarossi (ex Lima) – parte VI: dalla Cina con… errori
E424 Rivarossi (ex Lima) – parte VII: rivedute e (quasi) corrette