Crea sito

Elettrotreno ETR 610 – Lima Expert

ultimo aggiornamento 9/3/2017

Nel 2014 Lima Expert, nuovo marchio del gruppo Hornby, presenta il modello in scala H0 (1:87) del moderno elettrotreno ETR 610. Si tratta di una scelta più che condivisibile, infatti tale riproduzione può suscitare l’interesse dei modellisti anche al di là dei confini nazionali dato l’utilizzo in servizio internazionale tra Italia e Svizzera (e in prospettiva Germania) di questi convogli, originariamente acquistati in 14 esemplari dalla società Cisalpino e successivamente presi in carico in parte da Trenitalia (treni 1, 2, 3, 4, 8, 11, 12) e di SBB (treni 5, 6, 7, 9, 10, 13, 14), cosicché lo stesso modello di base può essere declinato nelle varie livree che tali treni hanno rivestito nella loro ancor breve carriera.

Le prime due versioni vengono consegnate nel 2014 e riproducono gli ETR 610 nel loro stato attuale: abbiamo infatti un ETR 610-01 Trenitalia nei colori “Frecciargento” (art. HL1610) e un ETR 610-10 SBB nella livrea “ICN”  bianco-rosso-nero (art. HL1660). Ciascuna delle due confezioni contiene un convoglio in composizione ridotta da 4 elementi (carrozze 1, 4, 5, 7) contro i 7 presenti al vero: due di estremità, con cabina di guida, e due intermedi. Le casse sono in plastica e la realizzazione è buona, con le caratteristiche forme aerodinamiche dei frontali ben restituite e i vetri a filo cassa. La parte inferiore, costituita da un ulteriore elemento, riproduce le carenature, con le griglie e gli sportelli presenti sul prototipo reale.

Un difetto del primo lotto produttivo è dovuto al fatto che la separazione tra la parte superiore della cassa e quella inferiore (carenature) viene a interessare le porte di salita, sulle quali è ben visibile una fessura, che non può nemmeno essere camuffata, come su altri modelli, da stacchi di colore in quanto in quella zona le porte sono a tinta unica, inoltre le due parti della porta non sempre coincidono perfettamente, presentando un fastidioso disallineamento.

La prima versione dell'ETR 610 in livrea Frecciargento, art. 1610 - foto da ebay
La prima versione dell’ETR 610 in livrea Frecciargento, art. 1610 – foto da ebay

 

Nel complesso soddisfacente la colorazione, con le varie scritte di servizio e i loghi delle amministrazioni proprietarie, anche se la vernice color argento dell’ETR 610 “Frecciargento” risulta un po’ granulosa. Sul tetto sono presenti i diversi pantografi, non proprio finissimi, essendo in parte di plastica non verniciata.

ETR 610 Frecciargento nella versione definitiva, art. HL1610 - foto da amazon
ETR 610 Frecciargento nella versione definitiva, art. HL1610 – foto da amazon

 

Gli arredi interni sono riprodotti in modo semplificato. La motorizzazione è collocata su una delle carrozze di estremità e sfrutta un motore a 5 poli che trasmette il moto ai due carrelli tramite l’ormai collaudato sistema con alberi articolati con giunti cardanici, vite senza fine e cascata di ingranaggi. Una ruota di ogni carrello è dotata di cerchiatura di aderenza in gomma per aumentare la forza di trazione. Il funzionamento è regolare e l’ETR 610 può circolare anche su curve di raggio ristretto (371 mm). L’impianto elettrico, come ormai di norma, è dotato di presa per l’installazione di un decoder per il funzionamento in “digitale”, inoltre è presente una condotta elettrica passante a 6 poli che collega tutte le carrozze, con spinotti integrati nei ganci. Purtroppo, per un errore in fase di produzione, si hanno alcuni problemi nella corretta accensione dei fanali, per risolvere i quali è necessario intervenire sul circuito stampato per modificare alcuni collegamenti.

Gli ETR 610, prodotti come consuetudine in Cina, vengono venduti a un prezzo tutto sommato non elevatissimo (199 euro la confezione di 4 elementi), conformemente alla politica commerciale di Lima Expert che intende produrre modelli sostanzialmente ben fatti ma a prezzi relativamente contenuti. Grazie a questo fattore l’accoglienza negli ambienti fermodellistici avrebbe potuto essere più che positiva, tuttavia i difetti citati prima (fessura sulle porte ed impianto elettrico), oltre a ulteriori problemi riscontrati su vari esemplari e dovuti essenzialmente a poca cura in fase di assemblaggio, vengono mal digeriti e inducono Lima Expert a mettere mano sul processo produttivo per apportarvi qualche correzione. Per l’impianto elettrico è poca cosa, mentre per le porte si decide di modificare gli stampi per far sì che tutta la porta sia inclusa nella parte superiore della cassa.

ETR 610 SBB, art. HL1660 - foto da hornby.it
ETR 610 SBB, art. HL1660 – foto da hornby.it

 

I modelli riveduti e corretti vedono la luce diversi mesi dopo, tra la fine del 2014 e il 2015: da un lato vengono ripresentate le versioni già realizzate, con codici articolo e numerazioni invariate, dall’altro arrivano tre nuove coloriture, nel dettaglio l’ETR 610-12 Trenitalia in livrea “Eurostar AV” argento-rosso, che lo ambienta nel 2011-2012 (art. HL1600), l’ETR 610-04 nell’originaria livrea “Cisalpino” ma con loghi FS-Trenitalia, ambientabile nel 2010-2011 (art. HL1650), e l’ETR 610-13 sempre in livrea “Cisalpino” ma con loghi SBB, anch’esso ambientabile nel 2010-2011 (art. HL1651), quest’ultimo disponibile solo sul mercato svizzero. Tutti sempre in confezione di 4 pezzi.

ETR 610 nella prima livrea Frecciargento, art. HL1600 - foto da hornby.it
ETR 610 nella livrea Eurostar AV-Frecciargento, art. HL1600 – foto da hornby.it

 

Per completare i convogli e portarli nella loro configurazione a 7 pezzi (al vero “obbligatoria” in quanto gli ETR 610 non possono funzionare in composizione ridotta) sono previste (consegnate a marzo 2017 – vedi sotto) alcune confezioni contenenti le tre carrozze mancanti, nelle diverse livree: art. HL4600 con le carrozze in livrea “Eurostar AV-Frecciargento” (da abbinare all’ art. HL1600), art. HL4610 con le carrozze in livrea “Frecciargento” (da abbinare all’art. HL1610), art. HL4650 con le carrozze in livrea “Cisalpino” con loghi Trenitalia (da abbinare all’art. HL1650), art. HL4651 con le carrozze in livrea “Cisalpino” con loghi SBB (da abbinare all’art. HL1651) e art. HL4660 con le carrozze in livrea “ICN” SBB (da abbinare all’art. HL1660).

ETR 610 in livrea Cisalpino con loghi Trenitalia - foto da hornby.it
ETR 610 in livrea Cisalpino con loghi Trenitalia – foto da hornby.it

 

ETR 610 in livrea Cisalpino con loghi SBB - foto da ricardo.ch
ETR 610 in livrea Cisalpino con loghi SBB – foto da ricardo.ch

 

In futuro non è da escludere la realizzazione della versione allo stato d’origine nella livrea e con i loghi “Cisalpino”, anche se al vero gli ETR 610 in tali condizioni hanno circolato per pochissimo tempo e per corse prova o poco più (alcuni poi sono entrati in servizio già con i loghi Trenitalia o SBB), si potrebbero poi prendere in considerazione, con le dovute modifiche, gli ETR 610 di seconda serie SBB (RABe 503) oppure i “cugini” ETR 600 Trenitalia.

Aggiornamento 9/3/2017
Sono finalmente in consegna le confezioni contenenti ciascuna tre carrozze aggiuntive per completare le composizioni degli ETR 610, dopo una lunga attesa durata ben tre anni e sinceramente poco comprensibile dato che il progetto ETR 610 era già impostato, gli stampi pronti e molta componentistica (carrelli, ganci ecc.) disponibile. Prezzo di circa 120 euro per ogni confezione.
Le nuove carrozze sono la 2, di prima classe, la 3, mista prima classe-ristorante (con pantografo), e la 6, di seconda classe (con pantografo), ovviamente la loro collocazione all’interno del convoglio deve essere fissa: le carrozze 3 e 6 (con pantografo) vanno orientate in modo che il lato con il pantografo sia rivolto verso il centro del treno, quella di prima classe (senza pantografo) con il lato con le griglie sul ricasco del tetto rivolto verso la testa del treno.
Un cenno anche al corretto uso dei pantografi: l’ETR 610 infatti è dotato di ben 6 pantografi che lo rendono atto a circolare sulle linee elettrificate a 3 kV c.c. (FS tradizionali), 25 kV c.a. 50 Hz (FS AV), 15 kV 16 2/3 Hz (SBB, DB). In particolare abbiamo sulla carrozza 3 il pantografo DB 15 kV, sulla 4 i pantografi FS 3 kV (anteriore) e SBB 15 kV/FS 25 kV (posteriore), sulla 5 i pantografi SBB 15 kV/FS 25 kV (anteriore) e FS 3 kV (posteriore), sulla 6 il pantografo DB 15 kV.

In dettaglio le nuove confezioni sono:
-art. HL4600 con le carrozze in livrea “Eurostar AV-Frecciargento” (da abbinare all’ art. HL1600);

Carrozze aggiuntive per ETR610 Trenitalia-Eurostar AV, art. HL4600 – foto da hornby.com

 

-art. HL4610 con le carrozze in livrea “Frecciargento” (da abbinare all’art. HL1610);

Carrozze aggiuntive per ETR610 Trenitalia-Frecciargento, art. HL4610 – foto da hornby.com

 

-art. HL4650 con le carrozze in livrea “Cisalpino” con loghi Trenitalia (da abbinare all’art. HL1650);

Carrozze aggiuntive per ETR610 Trenitalia-ex Cisalpino, art. HL4650 – foto da hornby.com

 

-art. HL4651 con le carrozze in livrea “Cisalpino” con loghi SBB (da abbinare all’art. HL1651), disponibile sul solo mercato svizzero;

Carrozze aggiuntive per ETR610 SBB-ex Cisalpino, art. HL4650 – foto da eyro.ch

 

-art. HL4660 con le carrozze in livrea “ICN” SBB (da abbinare all’art. HL1660).

Carrozze aggiuntive per ETR610 SBB, art. HL4650 – foto da hornby.com