Crea sito

Locomotiva Gr. 200 FS – Rivarossi

Nel 1973 Rivarossi mette in catalogo l’ottocentesca locomotiva a vapore FS Gruppo 200 (art. 1130) in scala H0 (1:87), realizzata sfruttando gli stampi della francese 3 A 1  “Bourbonnais” in produzione dal 1967, forte del fatto che al vero le due tipologie di vaporiere erano strettamente imparentate tra loro.

 

Locomotiva FS 2049, art. 1130 – foto da ebay

 

Il modello, in plastica, presenta le caratteristiche costruttive della vecchia scuola Rivarossi, inoltre vari particolari non corrispondono esattamente al prototipo reale, tanto più che al vero le locomotive Gruppo 200 erano suddivise in varie sottoserie non del tutto identiche tra loro e la documentazione disponibile, in particolare quella fotografica, è scarsa. Tali approssimazioni all’epoca erano comunque tollerate, soprattutto su un modello il cui corrispettivo al vero non era più in esercizio da decenni (le ultime furono ritirate negli anni ’20) e di cui non è stato preservato nemmeno un esemplare.

Il modello visto dal lato destro – foto da ebay

 

Ciononostante sono apprezzabili alcuni elementi come la traversa di testa sagomata, la camera a fumo con portello a doppio battente o il coperchio per la chiusura del camino con relativo leveraggio di manovra, senza dire che le misure sono in scala abbastanza esatta (1:85 circa), diversamente dalla maggior parte dei modelli FS Rivarossi coevi, riprodotti in scala 1:80 circa e con proporzioni a volte falsate.

 

Vista dal lato sinistro – foto da ebay

 

La locomotiva è nella classica livrea nera con telaio e ruote in rosso (anche sul tender) e porta la classificazione 2049 dipinta sui fianchi della cabina e del tender ma non sulla traversa di testa dove, a quanto ci risulta, sarebbe dovuta essere parimenti presente. Tale marcatura a 4 cifre la ambienta in un breve lasso di tempo dal 1906, anno in cui entrò a far parte del parco FS, al 1907, quando fu introdotta la marcatura a 5 cifre soppiantata poi una decina di anni più tardi da quella a 6 cifre in uso ancora oggi.

Il tender – foto da ebay

 

Dei 3 fanali frontali, conformi ai regolamenti del tempo e riproducenti la tipologia a petrolio (quelli elettrici erano ancora di là da venire) solo quello centrale è illuminato tramite una lampadina sita all’interno della caldaia, diversamente da quelli posti sulla traversa di testa, che presentano il telaio a triangolo con vertice in basso anzichè in alto (retaggio dell’originale modello francese).

Il frontale della locomotiva – foto da ebay

 

La motorizzazione è collocata nel tender e ne aziona entrambi gli assi, ciascuno con una ruota dotata di cerchiatura di aderenza in plastica, ciò ha consentito una riproduzione, seppur sommaria, dell’interno della cabina.

La locomotiva vista da sotto – foto da ebay

 

Il modello rimane in produzione fino al 1985 circa, ma è ancora reperibile sul mercato dell’usato.