Crea sito

Rimorchi Le 640 e Le 680 FS – GT Modelli

Parallelamente ai rimorchi Ln 664, negli anni ’80 GT sviluppa anche i modelli in scala H0 (1:87) dei rimorchi FS Le 640 e Le 680, da abbinare alle elettromotrici di propria produzione (ALe 790, ALe 880 e successivamente ALe 540 e ALe 840). Le loro caratteristiche sono del tutto analoghe a quelle dei rimorchi Ln 664 (in particolare la serie 3500) che abbiamo già analizzato in un altro articolo, al quale rimandiamo per ulteriori dettagli: lo stampo di base infatti è il medesimo, con alcune piccole modifiche per riprodurre le differenze tra i vari gruppi: qui infatti troviamo la riproduzione delle carenature sottocassa presenti sui prototipi reali (sebbene eliminate da diverse unità negli anni ’80).

GT ha riprodotto sia il rimorchio Le 640, dotato di cabina di guida a un’estremità, sia il “cugino” Le 680, privo di cabina di guida e quindi con le due testate identiche tra loro. Come sui già citati Ln 664, gli esemplari dei primi lotti produttivi avevano le cornici dei finestrini incorporate nello stampo della cassa, con effetto non proprio bellissimo, mentre sulle produzioni successive si sono adottati nuovi vetri a filo cassa (o quasi).

Le 680 011 (art. 3036), modello della prima produzione con finestrini di vecchio tipo – foto da da ebay
Le 680 012 (art. 3032), modello della prima produzione con finestrini di vecchio tipo - foto da da pagina Facebook "GT Modelli"
Le 680 012 (art. 3032), modello della prima produzione con finestrini di vecchio tipo – foto da da pagina Facebook “GT Modelli”
Le 680 012 (art. 3032), modello di produzione più recente con nuovi finestrini - foto da ebay
Le 680 012 (art. 3032), modello di produzione più recente con nuovi finestrini – foto da ebay
Le 680 013, art. 3040
Le 680 013 (art. 3040) con finestrini di nuovo tipo

La colorazione, nella classica livrea castano e isabella con panconi frontali rossi, è eseguita in modo soddisfacente, così come le scritte di servizio di colore giallo: in questa veste i rimorchi hanno trascorso tutta la loro carriera, dalla fine degli anni ’50 ai primi 2000 (con l’eccezione delle scritte di servizio passate dal giallo al bianco negli anni ’80, ma non su tutte le unità), pertanto possono essere coerentemente ambientati in tutto questo ampio arco di tempo. Discorso simile per gli Le 680, i quali però si sono “estinti” negli anni ’80, trasformati in Le 640 (serie 047-062) con l’eccezione di tre unità frattanto accantonate. Sugli esemplari di produzione meno recente i colori hanno tonalità più sbiadite, questo però non è da considerare un difetto in quanto anche al vero le livree tendevano a sbiadire, specie sulle unità prossime alle scadenze di revisione o all’accantonamento.

Le 640 034 (art. 3042), modello di produzione più vecchia - foto da ebay
Le 640 034 (art. 3042), modello di produzione più vecchia – foto da ebay
Le 640 044 (art. 3041), modello di produzione più vecchia – foto da laborsadeltreno.com

Essendo questi modelli strettamente imparentati con gli Ln 664, ne condividono anche i difetti come la mancanza dell’arredo interno, l’andamento del telaio e la bombatura del tetto nei pressi delle estremità, non del tutto fedeli ai prototipi reali, così come i carrelli, le cui fiancate sono stampate in modo decisamente piatto e semplificato e riproducono quelli degli Ln 664 serie 1400 e non i tipo 27 presenti al vero, qui però la presenza delle carenature aiuta a mascherare in parte quest’ultima pecca.

Le 640 004, art. 4526 - foto da ebay
Le 640 004 (art. 4526) – foto da ebay
Le 640 030 (art. 3034) - foto da ebay
Le 640 030 (art. 3034) – foto da ebay

Nel corso degli anni sono state prodotte varie numerazioni di Le 640 e Le 680, venduti sia singolarmente (in scatola di montaggio) sia abbinati a elettromotrici ALe 790, ALe 880 e ALe 540, come riportato in dettaglio nella tabella in fondo all’articolo (non si escludono errori e/o omissioni), da rilevare però che GT stranamente non ha mai preso in considerazione la riproduzione degli Le 640 senza carenature, per i quali sarebbe bastato riutilizzare sic et simpliciter lo stampo degli Ln 664 3500 allo stato d’origine (senza il terzo faro), mentre è stato realizzato quello dotato di Ripetizione Segnali, ottenuto con una piccola modifica di stampo semplicemente accecando il finestrino frontale sinistro sulla testata dotata di cabina di guida (sarebbe però stato il caso di aggiungere i captatori sul carrello sottostante).

Le 640 030 (art. 4511)
Le 640 030 con loghi fumatori/non fumatori (art. 4511)
Le 640 030 (art. 4511), particolare della testata con il finestrino di sinistra accecato
Le 640 030 (art. 4511), particolare della testata con il finestrino di sinistra accecato

Tutti questi modelli sono rimasti in produzione per non molti anni a cavallo tra gli anni ’80 e i primi ’90 e attualmente sono reperibili con una certa difficoltà sul mercato dell’usato, dove spesso vengono venduti a prezzi spropositati nonché ingiustificati, dato che già da alcuni anni Os.kar ha messo in commercio nuove riproduzioni di rimorchi Le 640, con caratteristiche aggiornate agli standard attuali e che hanno reso i vecchi GT ormai obsoleti.

tabella_Le640-Le680_GT