Crea sito

E636 Roco – parte III: ancora 2ª serie

Nel 2004 Roco prosegue la saga delle locomotive E636 FS e dopo la prima serie e un inizio di seconda serie realizza unità di seconda serie nella versione più diffusa (sottoserie 125-276), cioè prive delle griglie di aerazione lato corridoio, cosa che ha comportato una piccola modifica agli stampi. Questa volta vengono proposte due unità in livrea castano-isabella (154 e 253), ambientabili tra gli anni ’80 e i primi ’90, e due unità in livrea XMPR (248 e 264), al vero applicata tra il 2002 e il 2004, poco prima della definitiva radiazione avvenuta nel 2006.

E636 154, art. 63633 (sopra) e 253, art. 63633.1 (sotto), entrambe in livrea castano-isabella - foto da Ferrovie.info
E636 154, art. 63633 (sopra) e 253, art. 63633.1 (sotto), entrambe in livrea castano-isabella – foto da Ferrovie.info

 

Queste ultime però sono un po’ particolari perché riproducono non le più diffuse E636 della Divisione Cargo di Trenitalia ma due macchine della Divisione Trasporto Regionale (DTR) del deposito di Alessandria che, poco prima dell’accantonamento, in pieno “furore XMPR” avevano ricevuto la nuova livrea senza ulteriori particolari modifiche (diversamente dalle unità Cargo) salvo l’applicazione dell’impianto di climatizzazione delle cabine di guida, anche qui però in modo “strano”: infatti esternamente si rilevava l’accecamento di un finestrino lato cabina AT (sostituito da una griglia) anziché la più “ortodossa” griglietta con fondo rosso sulla fiancata destra della semicassa anteriore. Pertanto sul plastico possono essere ambientate in un ristretto arco temporale (2003-2005 circa) e prevalentemente al traino di convogli passeggeri regionali formati da carrozze UIC-X in livrea DTR.

E636 248 in livrea XMPR, art. 63632 - foto da ebay
E636 248 in livrea XMPR, art. 63632 – foto da ebay

 

E636 264 in livrea XMPR, art. 63632.1, vista laterale (sopra) e frontale (sotto) - foto da ebay
E636 264 in livrea XMPR, art. 63632.1, vista laterale (sopra) e frontale (sotto) – foto da ebay

 

Tutti questi modelli sono dotati di pantografi 52 di produzione Sommerfeldt, che appaiono ormai obsoleti e che, nel tentativo di renderli più “piatti” in posizione di riposo, sono stati leggermente modificati con esito disastroso, infatti quando abbassati assumono una bruttissima configurazione a V rovesciata. Inoltre le due unità in livrea XMPR dovrebbero avere gli striscianti piatti e non curvi.

Nel 2006 arrivano due nuove versioni in livrea XMPR riproducenti locomotive della divisione Cargo (193 e 276), con 3° faro frontale e griglia laterale dell’impianto di condizionamento (tampografata), sempre dotate di pantografi 52 Sommerfeldt con strisciante curvo, incoerenti con l’epoca di ambientazione (2002-2006).

E636 193, art. 63858 (sopra) e 276, art. 63859 (sotto), entrambe in livrea XMPR - foto da ebay
E636 193, art. 63858 (sopra) e 276, art. 63859 (sotto), entrambe in livrea XMPR – foto da ebay

 

Insieme a queste viene realizzata anche una macchina in castano-isabella ambientata negli anni ’80 (210), con pantografi 42, sempre Sommerfeldt, i quali però hanno ricevuto uno strisciante modificato nel tentativo, purtroppo non del tutto riuscito, di riprodurre meglio lo strisciante vero.

E636 210, art. 63857, in livrea castano-isabella - foto da Trainzitaliafoto.com
E636 210, art. 63857, in livrea castano-isabella – foto da Trainzitaliafoto.com

 

L’anno successivo arriva una nuova unità Cargo in livrea XMPR, la 219, che oltre a tutte le modifiche già viste presenta anche i fanali aggiuntivi rossi e verdi sui frontali, cosa che ha richiesto una piccola modifica di stampo. I pantografi 52, sempre Sommerfeldt, questa volta hanno lo strisciante piatto ma mantengono sempre la brutta forma a V rovesciata in posizione di chiusura.

E636 219, art. 63856, in livrea XMPR - foto da ebay
E636 219, art. 63856, in livrea XMPR – foto da ebay

 

Nel 2009-2010 arriva l’ultima sfornata di E636 di seconda serie su cui, in luogo dei vecchi pantografi Sommerfeldt, vengono adottati i nuovi 52 prodotti dalla stessa Roco, di aspetto decisamente migliore. Vengono consegnate la E636 164 in versione “storica”, cioè nell’aspetto che questa macchina ha assunto dal 2005 in poi quando è entrata a far parte del parco storico FS (livrea castano-isabella con tetto delle cabine isabella), e la E636 119 in livrea isabella: quest’ultima ha le griglie di aerazione sulla fiancata lato corridoio, essendo un’unità della sottoserie 113-124, ed è probabile che per realizzarla si siano utilizzate casse già stampate in precedenza.

E636 164, art. 63888, in livrea castano-isabella - foto da Ferrovie.info
E636 164, art. 63888, in livrea castano-isabella – foto da Ferrovie.info

 

E636 119, art. 63889, in livrea isabella (con pantografi non originali) - foto da ebay
E636 119, art. 63889, in livrea isabella (con pantografi non originali) – foto da ebay

 

Infine, nel 2010, viene consegnata la E636 202, sempre in livrea isabella e già dotata di decoder per il funzionamento in “digitale”; su di essa tornano a essere montati i vecchi pantografi 42 Sommerfeldt, inoltre non è venduta singolarmente ma in una confezione “start set digitale”.

E636 202, contenuta nello start set 41311, in livrea isabella – foto da ebay
E636 202, contenuta nello start set 41311, in livrea isabella – foto da ebay

 

Per tutte queste versioni è da lamentare un funzionamento peggiore rispetto alle precedenti, meno fluido e più rumoroso: ciò rispecchia la progressiva decadenza di Roco nel decennio 2000-2010, tra crisi, passaggio di proprietà e trasferimento della produzione dalla storica sede di Salisburgo verso Cina e paesi dell’Est Europa.

Sulle E636 210, 164 e 202 è poi da rilevare un altro difetto, piccolo ma fastidioso se si osservano i modelli a distanza ravvicinata: sui frontali infatti si notano le tracce dei fori corrispondenti ai fanali supplementari introdotti allorquando lo stampo era stato modificato per realizzare le unità in livrea XMPR (193, 219 e 276) dotate appunto di tali fanali.

Per concludere la consueta tabella di riepilogo delle varie versioni realizzate:

art. anno di produzione numerazione livrea deposito note
63633 2004 E636 154 castano-isabella Roma S. Lorenzo pantografi 52
63633.1 2004 E636 253 castano-isabella La Spezia pantografi 52
63632 2004 E636 248 XMPR Alessandria pantografi 52
63632.1 2004 E636 264 XMPR Alessandria pantografi 52
63857 2006 E636 210 castano-isabella Alessandria pantografi 42
63858 2006 E636 193 XMPR Roma S. Lorenzo pantografi 52, 3° faro
63859 2006 E636 276 XMPR Livorno pantografi 52, 3° faro
63856 2007 E636 219 XMPR Udine pantografi 52 strisciante piatto, 3° faro, fanali rossi e verdi
63888 2009 E636 164 castano-isabella Milano Smistamento pantografi 52 Roco
63889 2009 E636 119 isabella La Spezia pantografi 52 Roco
41311 2010 E636 202 isabella Trieste C.le pantografi 42, digitale – contenuta in start set con 4 carri e binari

(dati ricavati da http://gamos81.altervista.org/)

 

Oltre alle E636 “normali” Roco ha prodotto anche la famosa E636 284 con cabine modificate, della quale ci occuperemo nella prossima parte.

E636 Roco – parte I: prima serie “musi larghi”
E636 Roco – parte II: 2ª serie (e 1ª modificata)
E636 Roco – parte IV: la “Camilla”
E636 Roco – parte V: ritorno alle origini