Crea sito

E636 080: uguali ma diverse

Tra il 2014 e il 2015, in piena “invasione delle E636”, sono stati messi in commercio anche i modelli in scala H0 (1:87) di due unità “fuoriserie”: la 082, già trattata in un altro articolo, e la 080, di cui parliamo qui. Per la storia di questa macchina al vero si rimanda al sito e636.it.

Sono ben 6 i modelli della E636 080, di cui tre disponibili anche in versione DCC sound (con decoder per funzionamento in digitale e altoparlante che riproduce i rumori della locomotiva vera), prodotti da tre case diverse: ACME, Lima Expert (Hornby) e Roco. Riproducono lo stato della macchina vera nei suoi ultimi 15 anni di carriera, dal 1987, anno della riverniciatura in livrea blu-grigio, al 2002, quando è stata ritirata dal servizio. Ricordiamo che Roco aveva proposto la E636 080 già nel 1989 e su questa base è stato realizzato il modello attuale, con qualche miglioria.

Con tutte queste versioni riproducenti la stessa macchina è facile confondersi, è dunque opportuno passarle in rassegna una per una in modo ragionato per evidenziarne le varie particolarità e la loro corretta ambientazione temporale.

La macchina allo stato “d’origine”, ossia come si presentava nel 1987 dopo la revisione eseguita presso le officine di Verona (occasione in cui ricevette la livrea blu-grigio in luogo del tradizionale castano-isabella) è stata riprodotta sia da ACME (art. 60430 e 69430 DCC Sound) sia da Lima Expert (art. HL2614) sia da Roco (art. 72320 e 72321 DCC Sound) ed è caratterizzata dai pantografi tipo 42LR e, sui soli modelli ACME e Lima, dalla presenza dei vecchi accoppiatori pneumatici del freno moderabile sui panconi frontali, che sarebbero stati sostituiti anni dopo da quelli della condotta principale (con rubinetti gialli). Questa particolarità non è presente sul modello Roco, che è invece dotato (erroneamente) degli accoppiatori di tipo più moderno. Il modello Lima Expert ha inoltre le tubazioni alla base della cassa colorate in azzurro, come visibile sulla macchina vera appena revisionata. Assegnazione al deposito locomotive di Verona.

E636 080 ACME art. 60430 - foto da acmetreni.it
E636 080 ACME art. 60430 – foto da acmetreni.it
E636 080 Lima Expert art. HL2614 - foto da hornby.it
E636 080 Lima Expert art. HL2614 – foto da hornby.it
E636 080 Roco art. 72320 – foto da ebay
E636 080 Roco art. 72320 – foto da ebay

La versione immediatamente successiva, ambientabile dal 1992 (quando è stata sottoposta a Revisione Generale sempre presso le officine di Verona), è prodotta da Lima Expert (art. HL 2615) e si distingue dalla precedente per la presenza delle condotte pneumatiche con rubinetti gialli e per l’assegnazione al deposito di Bolzano, dove al vero rimase fino al 1993 per poi passare a Livorno.

E636 080 Lima Expert art. HL2615 - foto da hornby.it
E636 080 Lima Expert art. HL2615 – foto da hornby.it

L’art. 60431 ACME (69431 DCC Sound) riproduce invece la macchina nello stato della fine degli anni ’90, assegnata al deposito di Livorno e dotata di pantografi tipo 52 in luogo dei 42, al vero montati tra la fine del 1998 e il 1999 (nell’estate del 1998 aveva ancora i 42).

E636 080 ACME art. 60431 - foto da acmetreni.it
E636 080 ACME art. 60431 – foto da acmetreni.it

Infine l’art. HL 2616 Lima Expert riproduce la locomotiva nei suoi ultimissimi anni di servizio, dal novembre 1999, quando perse la livrea blu-grigio e venne riverniciata in isabella, tornando a essere una E636 normale, fino al 2001-2002, quando fu ritirata dal servizio e demolita. E’ dotata di pantografi 52 ed è assegnata sempre a Livorno.

E636 080 Lima Expert in livrea isabella art. HL2616 - foto da hornby.it
E636 080 Lima Expert in livrea isabella art. HL2616 – foto da hornby.it