Crea sito

Carrozze Gran Confort FS Rivarossi – parte I: TEE

Nel 1975 Rivarossi mette in commercio i modelli in scala H0 (1:87) delle carrozze Gran Confort adibite ai treni Trans Europ Express (TEE), al vero in servizio da pochi anni e considerate tra le carrozze più prestigiose del parco FS.

Rivarossi realizza tutte le versioni possibili: prima classe a salone (marcatura 61 83 18-90 951-1 Az), prima classe a scompartimenti (61 83 18-90 904-0 Az), ristorante (61 83 88-90 901-1 Az) nonché il caratteristico bagagliaio-generatore (61 83 95-90 902-0 Az).

Carrozza di 1ª classe a salone, art. 2557
Carrozza di 1ª classe a salone, art. 2557

Si tratta, per l’epoca, di modelli di fattura eccezionale: le casse in plastica, pur con dimensioni in scala 1:80 circa (anche se con lunghezza leggermente ridotta) come era tipico della produzione Rivarossi di quegli anni, sono ottimamente realizzate, con vetri (quasi) a filo, gli interni sono presenti, anche sul bagagliaio, e ben dettagliati, pur se in unico colore (grigio chiaro), in particolare si fa apprezzare la parete vetrata degli scompartimenti sulla carrozza di prima classe, in plastica trasparente, e le porte degli intercomunicanti, anch’esse vetrate. Le pedane degli intercomunicanti, per qualche strano motivo, sono riprodotte, fisse, in posizione abbassata, cosa che non giova al realismo in quanto sulla carrozza di testa e su quella di coda del treno, dove sono maggiormente visibili, dovrebbero essere sollevate.

Carrozza di 1ª classe a scompartimenti, art. 2556
Carrozza di 1ª classe a scompartimenti, art. 2556

Stampate sotto il telaio, anch’esso in plastica, non mancano le principali apparecchiature sottocassa, pur parzialmente nascoste dalle carenature. Belli anche i carrelli, che riproducono correttamente i Fiat 7195 presenti sui prototipi reali. I ganci sono montati sui carrelli, rispetto ai quali possono ruotare leggermente: non sono, vista l’epoca, dotati di timoni di allontanamento nè di innesti a norma NEM, ad ogni modo consentono un buon avvicinamento tra due carrozze adiacenti.

Carrozza ristorante, art. 2558
Carrozza ristorante, art. 2558

Le carrozze sono verniciate nella tipica livrea TEE rosso bordeaux-giallo sabbia, con loghi FS “a televisore” conformi all’epoca di ambientazione (metà anni ’70).

Bagagliaio generatore, art. 2555, visto lato corridoio - foto da ebay
Bagagliaio generatore, art. 2555, visto lato corridoio – foto da ebay

Inizialmente le quattro carrozze sono vendute in confezione unica comprendente anche una locomotiva E444 e un circuito di binari (art. 418, 421 e 424 a seconda della presenza o meno e della tipologia di trasformatore), oppure anche senza binari (art. 133) e senza E444 (art. 2551).

Confezione art. 133, con locomotiva E444 e 4 carrozze - foto da ebay
Confezione art. 133, con locomotiva E444 e 4 carrozze – foto da ebay

La sola carrozza a scompartimenti dal 1976 è disponibile anche singolarmente (art. 2556) per poter completare il convoglio che di norma prevedeva 5 vetture.

Arriviamo così al 1988, quando anche le altre carrozze vengono messe in vendita singolarmente: art. 2557 la prima classe a salone, art. 2558 la ristorante, art. 2555 il bagagliaio.

L’anno successivo le carrozze subiscono un piccolo rinnovamento, con l’applicazione dei loghi FS “a losanga” in luogo di quelli “a televisore”, operazione condotta al vero a partire dalla metà degli anni ’80, quando ormai erano impiegate in solo servizio interno. Sono disponibili sia nella confezione 0133, sempre con la E444, sia singolarmente: art. 2471 il bagagliaio, art. 2472 la prima classe a scompartimenti, art. 2473 la prima classe a salone, art. 2474 la ristorante.

Le 4 carrozze TEE con loghi FS "a losanga" - foto da ebay
Le 4 carrozze TEE con loghi FS “a losanga” – foto da ebay

Rispetto alle precedenti versioni si differenziano, oltre che per i loghi e i nuovi numeri di servizio (61 83 18-90 903-2 A la prima classe a scompartimenti, 61 83 18-90 952-9 A la salone, 61 83 88-90 905-8 R la ristorante, 61 83 95-90 903-8 D il bagagliaio), anche per le tonalità dei colori, ora leggermente più forti. Le scritte di servizio restano invariate, comprese le date di revisione relative agli anni ’70, incoerenti con la collocazione temporale dei modelli (seconda metà degli anni ’80).

Rimangono in catalogo fino al 1992 per poi uscire di produzione in quanto ritenute ormai obsolete soprattutto per le dimensioni non in scala esatta. Per avere nuove carrozze TEE FS bisognerà aspettare fino al 2006, quando saranno realizzate da Roco.

Oltre alla versione TEE, Rivarossi ha prodotto anche le Gran Confort in livrea “Bandiera”, adibite a servizi interni: di queste si parlerà nel seguito dell’articolo.

Carrozze Gran Confort FS Rivarossi – parte II: Bandiera