Crea sito

Carri soccorso FS e affini

Tra i rotabili FS forse meno noti al pubblico “generico” si possono senz’altro annoverare quelli destinati agli interventi di soccorso in caso di incidenti o guasti gravi, che (fortunatamente) non è frequente incontrare in giro e normalmente stazionano all’interno di depositi locomotive o impianti di manutenzione vari. Di conseguenza a livello modellistico le riproduzioni di tali mezzi certamente non si sprecano: in questo articolo passeremo in rassegna quanto offre la produzione industriale in scala H0 (1:87) dei mezzi di soccorso FS, concludendo con un cenno ad alcune interessanti produzioni artigianali, chiaramente senza la pretesa dell’esaustività.

Piko

La casa dell’ex Germania Est in questi ultimi anni, nell’ambito di un rinnovato interesse per i rotabili italiani, ha proposto due carri serie E a sponde alte (art. 95975, marcato 40 83 951 2 206-7 Vud, e art. 95975-2, marcatura 40 83 951 2 208-3 Vud) nell’appariscente livrea giallo-blu che intendono riprodurre gli esemplari in composizione all’ormai defunto treno soccorso di Milano Smistamento, pertanto la loro ambientazione su un plastico non è così immediata perchè andrebbero inseriti all’interno del convoglio che comprendeva diversi rotabili speciali (gru da 125 t e vari carri e carrozze di appoggio).

Carro Piko 40 83 951 2 280-3 Vud art. 95975-2 – foto da ebay

Oltre al carro E/Vud Piko ha realizzato una coppia di carri coperti ex serie F a cassa in legno (art. 95976, marcatura Vs 40 83 941 1 060-0 e art. 95976-2, marcatura Vs 40 83 941 1 065-9) anch’essi in livrea giallo-blu e in servizio come “Posto soccorso mobile” di Milano Porta Romana (presidio anche questo scomparso da molti anni): a dire il vero questi modelli andrebbero considerati come di fantasia o quasi dato che non ci risulta che carri F a cassa in legno siano mai stati adibiti a veicoli di soccorso, infatti si optava per quelli a cassa metallica.

Carro Piko Vs 40 83 941 1 060-0 art. 95976 – foto da ebay
Carro Piko Vs 40 83 941 1 065-9 art. 95976-2 – foto da ebay

Klein Modellbahn

La casa austriaca ha prodotto, in esclusiva per il negozio bolognese Modeltreno, una serie di carri FS tra cui un ex Tms a tetto scorrevole adibito a carro appoggio per il treno gru di Firenze (art. M5203, marcatura 40 83 951 4 002-8 Vof), in livrea giallo-blu.
(Ringraziamo il sig. F. Celentano per la segnalazione)

Carro Klein Modellbahn art. M5203 – foto da catalogo Modeltreno 2000

Roco

Anche Roco ha prodotto qualcosa di assimilabile a un treno soccorso: si tratta della confezione art. 51157 comprendente un carro gru, un pianale di appoggio e un carro chiuso, tutti in livrea grigio cenere, trainati dal 214 4148 (ne avevamo accennato a suo tempo nell’articolo dedicato ai 214), oltre a binari e trasformatore. Il carro gru e relativo pianale di appoggio, pur marcati FS, sono assolutamente di fantasia essendo modelli di derivazione tedesca, il carro chiuso è il classico ex serie FF, la cui marcatura però (21 83 160 3 400-6 Ghs) mal si concilia con la colorazione grigia, tipica dei veicoli riconvertiti a usi di servizio interno, che vengono riclassificati nella serie V con 4 come prima cifra della marcatura UIC. Trattandosi di una confezione iniziale inoltre sarebbe stato meglio inserire qualcosa di più prestante del piccolo 214, magari una D345 o una Diesel ex DB.

Treno soccorso Roco della confezione  art. 51157 – foto da hgd.ro

ACME

Annunciato da anni ma non ancora consegnato un carro ex serie F a cassa metallica con garitta in livrea giallo-blu assegnato al deposito di Firenze (art. 40041, marcatura 40 83 951 0 655-7 Vs).

Carro ACME Vs 40 83 951 0 655-7 art. 95976 – foto da catalogo ACME

Lima

Il gruppo Hornby ha annunciato la realizzazione, con il marchio Lima Junior, di alcuni mezzi di soccorso FS: come intuibile, si tratta di modelli “entry level” derivati da stampi anni ’70-’80 della vecchia Lima, senza grandi pretese di realismo, ma che con qualche intervento di elaborazione potrebbero anche fare una discreta figura su un plastico. Tutti questi modelli non sono ancora in commercio, la consegna è programmata per gli ultimi mesi di quest’anno.

Innanzitutto è previsto uno “start set” (art. HL1064) contenente una D445, un carro gru con relativo pianale di appoggio e un carro serie E a sponde alte, tutti in livrea giallo-blu.

A questo si aggiunge un carro coperto serie Gs a cassa in legno (art. HL 6114), sempre in livrea giallo-blu e la cui marcatura 40 83 951 0 599-7 VVA corrisponde a un carro appoggio del treno soccorso di Firenze ottenuto dalla trasformazione di un prototipo degli anni ’60: ovviamente il modello, marcatura a parte, non corrisponde certamente al mezzo reale.

Carro Lima 40 83 951 0 599-7 VVA art. HL6114 – foto da hornby.com

Infine il convoglio potrà essere completato con una carrozza refettorio-spogliatoio (art. HL 4049), anch’essa gialla e blu, la cui marcatura, 60 83 99-89 032-6 Vad, corrisponde all’esemplare in dotazione al già citato treno soccorso di Milano Smistamento: si trattava del riadattamento di una carrozza UIC-Y prototipo di seconda classe mentre per il modello verrà sfruttato lo stampo delle vecchie UIC-X in scala 1:100.

Carrozza Lima 60 83 99-89 032-6 Vad art. HL4049 – foto da hornby.com

Safer/Ferfyx

Fin qui abbiamo visto le produzioni industriali, a metà strada tra produzioni industriali e artigianali si colloca il carro soccorso a 2 assi serie Vs di Safer/Ferfyx, prodotto in plastica e venduto in kit da assemblare e verniciare (a scelta nell’originario grigio cenere oppure nella livrea giallo-blu per ambientazioni dagli anni ’80 in poi), disponibile presso Lineamodel (art. F001).

Carro soccorso Safer/Ferfyx in kit – foto da lineamodel.it

Laser

La ditta artigianale pugliese, poi confluita nell’orbita ACME, ha realizzato nel tempo diverse tipologie di carri soccorso o carri appoggio, in particolare ci risultano prodotti, in resina, i seguenti (non garantiamo che l’elenco sia completo):

– Va 40 83 951 0 174-9 ex carro F (art. 1012/03)

Carro Laser art. 1012/03 – foto da ebay

– V 40 83 188 7 101-2 serie E a sponde alte (art. 1027/04)

Carro Laser art. 1027/04 – foto da ebay

– Vs 40 83 941 1 074-1 ex bagagliaio per treni merci Dm 99.000 (art. 1047/07)

Carro Laser art. 1047/07 – foto da ebay

– Vs 40 83 951 1 198-7 ex carro F con garitta (art. 1048/01)


– Vs 40 83 951 1 023-7 carro soccorso a 2 assi (art. 1057/07)

– Vud 40 83 951 2 351-0 + VVa 40 83 951 0 833-0 + Vud 40 83 951 2 353-7 (confezione art. 2002)

– Vs 40 43 99 18 001-7 + Vs 40 83 941 0 264-0 (confezione art. 2016)

– Vs 40 83 951 1 000-5 carro soccorso a 2 assi + Vs 40 83 951 1 109-4 (confezione art. 2019/01)

– Vs 40 83 951 1 006-1 carro soccorso a 2 assi + Vs 40 83 951 1 655-7 carro F (confezione art. 2019/02)

Carri Laser della confezione art. 2019/02 – foto da kf-models.it

Al momento non ci è stato possibile reperire le immagini di tutti, se qualcuno volesse contribuire non esiti a contattarci.

Lepri

Questo produttore artigianale ha nel proprio catalogo diversi tipi di mezzi di soccorso FS, realizzati in ottone oppure elaborando modelli di produzione commerciale. Sono ovviamente riproduzioni di alto livello, in serie limitatissime e dal prezzo importante. Per ulteriori dettagli rimandiamo al sito www.leprimodels.it.

Nel catalogo 2020 troviamo i seguenti veicoli:
– coppia carri soccorso Vsz+Vs livrea grigio cenere (art. 1660)
– coppia carri soccorso Vsz+Vs livrea giallo-blu (art. 1662)
– coppia carri soccorso Vs+Vs livrea grigio cenere (art. 1664)
– coppia carri soccorso Vs+Vs livrea giallo-blu (art. 1666)
– treno soccorso composto da carro gru, pianale di appoggio, carrozza refettorio-spogliatoio, carrozza letti, carro porta funi (art. 1550).

Carri soccorso Lepri Vs e Vsz – estratto da catalogo 2020 www.leprimodels.it