Crea sito

E646 001-005 ed E645 101-105 Roco – parte II: ultime produzioni

Come abbiamo già visto in un altro articolo, nei primi anni 2000 Roco modifica gli stampi delle E636 per correggere l’eccessiva larghezza dei frontali e naturalmente l’occasione è buona per apportare le stesse correzioni alle E645, che con le E636 condividono la meccanica e parte degli stampi delle casse oltre a varia componentistica. L’opportunità si presenta nei primi anni 2000, quando Gieffeci, importatore italiano di Roco, sponsorizza la riverniciatura in livrea storica delle E645 101 e 104 (operazione compiuta dalla ormai ben nota associazione di Milano Smistamento) allo scopo di farne realizzare i realtivi modelli alla casa austriaca, come già fatto nello stesso periodo per la E636 117. Così le due macchine riprendono l’originaria cromia verde magnolia-grigio nebbia, sulla 101 inoltre vengono ripristinati i primitivi fregi FS frontali a grandi lettere (però solo dipinti anzichè in alluminio come in origine) mentre sulla 104 ai classici fregi FS vengono aggiunti i “baffi”, anche in questo caso solo dipinti. Naturalmente si tratta di “falsi storici” in quanto tali colorazioni erano presenti sulle macchine solo quando erano classificate E646, tuttavia l’operazione viene accolta positivamente negli ambienti degli appassionati, tanto più che le due locomotive sono impiegate in servizio regolare (successivamente la 101 verrà ricolorata in livrea XMPR e in seguito accantonata, mentre la 104 entrerà a far parte del parco storico).
I modelli Roco arrivano nel 2004, ovviamente in edizione limitata: abbiamo così la E645 101 (art. 63645) e la E645 104 (art. 63644), entrambe con i nuovi frontali di dimensioni corrette che si giovano tra l’altro dei nuovi vetri (già in produzione per le E636) con la riproduzione degli sbrinatori. I pantografi continuano ad essere i 52 Sommerfeldt, che però iniziano a mostrare segni di obsolescenza, tanto più che, come sulle E636 contemporanee, ne viene adottata la versione peggiorata, con i bracci irrealisticamente inclinati verso il basso e con strisciante curvo, mentre al vero era ormai stato adottato quello piano. Anche sulla E645 104 i fregi FS frontali non sono in rilievo ma solo dipinti, tuttavia nella confezione sono forniti fregi in metallo fotoinciso da incollare sopra quelli dipinti, per chi volesse un modello più realistico.

E645 101 in livrea verde-grigio, art. 63645 - foto da ebay
E645 101 in livrea verde-grigio, art. 63645 – foto da ebay

 

E645 104 in livrea verde-grigio, art. 63644 - foto da ebay
E645 104 in livrea verde-grigio, art. 63644 – foto da ebay

 

Oltre alle due “storiche” viene presentata anche una versione “normale” o quasi, ossia la E645 105 in livrea interamente isabella (art. 63646) ma con la particolarità dei loghi FS frontali XMPR in sostituzione di quelli metallici, aspetto che la macchina vera ha avuto dal 1999 e fino alla ricoloritura in livrea XMPR, avvenuta pochi anni dopo. Anche su questo modello continuano a esserci i pantografi 52 Sommerfeldt.

E645 105 in livrea isabella con loghi XMPR, art. 63646 - foto da ebay
E645 105 in livrea isabella con loghi XMPR, art. 63646 – foto da ebay

 

Nel 2006 viene realizzata la E645 102 in livrea castano-isabella con fregio FS senza “baffi” (art. 63627, stesso codice articolo dell’E645 104 prodotta nel 1998), versione ancora inedita e ambientabile a cavallo tra la seconda metà degli anni ’80 e i primi ’90; anche su questa i fregi FS sono dipinti, ma vengono forniti quelli in fotoincisione da applicare a parte.

E645 102 in livrea castano-isabella, art. 63627 - foto da essemmemodel.com
E645 102 in livrea castano-isabella, art. 63627 – foto da essemmemodel.com

 

L’anno successivo (2007) arriva la versione più moderna, quella in livrea XMPR, ambientabile dal 2003-2004 circa fino al 2007, anno in cui le E645 sono state ritirate dal servizio. L’unità proposta è ancora una volta la 105, che qui si presenta con tutte le (in gran parte inutili) modifiche apportate al vero negli ultimi anni di servizio: fanali supplementari rossi, faro centrale e impianto di climatizzazione delle cabine di guida, la cui presenza ha comportato l’accecamento del primo finestrino laterale adiacente alla porta della cabina anteriore, sostituito da un pannello con griglia. I pantografi 52 Sommerfeldt questa volta hanno correttamente lo strisciante piano, tuttavia mantengono il brutto aspetto con i bracci inclinati verso il basso. Ad oggi comunque si tratta dell’unica versione di E645 in livrea XMPR mai prodotta in scala H0.

E645 105 in livrea XMPR, art. 63855 - foto da ebay
E645 105 in livrea XMPR, art. 63855 – foto da ebay

 

Per finire, nel 2014 viene presentata una nuova versione dell’E645 102, sempre in livrea castano isabella ma ambientata nei primi anni ’80, con fregi FS frontali alati (sempre dipinti ma con quelli in fotoincisione forniti come aggiuntivi). Su questo modello, proposto sia in versione normale (art. 72322) sia in versione DCC Sound (art. 72323 con decoder per il funzionamento in “digitale” e la riproduzione dei rumori della macchina vera) vengono adottati i nuovi e più fini pantografi FS 52 Roco, con cui la macchina guadagna in realismo.

E645 102 in livrea castano-isabella, art. 72322 - foto da ebay
E645 102 in livrea castano-isabella, art. 72322 – foto da ebay

 

Ad oggi non sono state più annunciate nuove versioni ed è difficile che ne vedremo in futuro, sia per il ridotto interesse di Roco verso il mercato italiano a seguito della cessazione della collaborazione con l’importatore Gieffeci (che, come ben noto, ha avuto un ruolo di primo piano per far sì che la casa austriaca producesse anche modelli italiani, a partire dalla ormai leggendaria E626) sia perché nuovi produttori come Lima Expert e LE Models da qualche anno stanno immettendo sul mercato una miriade di modelli di E645 101-105 ed E646 001-005 in tutte le salse.

E646 001-005 ed E645 101-105 Roco – parte I: musi larghi