Crea sito

Carrozze FS “Corbellini” Rivarossi (ex Lima) – parte VIII: nuove versioni 2020

A inizio 2020 Hornby ha consegnato, con marchio Rivarossi, ben 10 nuove versioni delle carrozze FS “Corbellini” tipo 1947, alcune delle quali ancora inedite, vendute in cinque confezioni contenenti ciascuna due carrozze.

La prima confezione, art. HR4296, contiene due carrozze a due assi in livrea castano-isabella con marcature di terza classe, la CI 35.490 la CI 35.549, ambientabili nei primi anni di servizio e non oltre il giugno 1956, quando venne abolita la terza classe.

Carrozze della confezione art. HR4296 – foto da rail-modelling.com

La seconda confezione, art. HR4297, contiene due carrozze a carrelli in livrea castano-isabella con marcature di seconda classe, ambientabili tra la seconda metà degli anni ‘50 e i ’60, la Bz 34.716 e la Bz 34.931, quest’ultima caratterizzata dagli aeratori sul tetto e sinora inedita in tale colorazione dato che in passato era stata proposta solo in grigio ardesia.

Carrozze della confezione art. HR4297 – foto da rail-modelling.com

La terza confezione, art. HR4300, contiene due carrozze di seconda classe in livrea castano, ambientabili negli anni ’60, la BI 35.492 a due assi e la Bz 34.921 a carrelli e con aeratori sul tetto, anche in questo caso inedita in questa livrea.

Carrozze della confezione art. HR4300 – foto da rail-modelling.com

La quarta confezione, art. HR4298, contiene due carrozze a due assi di seconda classe in livrea grigio ardesia, ambientabili negli anni fine ’70-’80, la BI 35.394 e la nBI 35.410, quest’ultima al vero attrezzata per il servizio con treni navetta di prima generazione, con locomotive E424, E626 o E636 dotate di impianto citofonico e vetture pilota npABDz/npBDz 68.000 tipo 1936T o npBDz 68.200 (tipo 1928RT, ricavate dalle classiche “centoporte”) e caratterizzata dai triangoli bianchi ai vertici superiori della cassa a indicare la presenza del solo riscaldamento elettrico.

Carrozze della confezione art. HR4298 – foto da rail-modelling.com

La quinta confezione, art. HR4299, contiene due carrozze a carrelli di seconda classe in livrea grigio ardesia e con marcatura UIC, collocabili negli anni a cavallo del 1980, la 50 83 29-20 018-4 Bz (serie 34.700) e la 50 83 29-08 193-1 Bz (serie 34.900, con aeratori sul tetto), quest’ultima con triangoli bianchi ai vertici superiori della cassa a indicare la presenza del solo riscaldamento elettrico.

Carrozze della confezione art. HR4299 – foto da rail-modelling.com

I modelli hanno caratteristiche analoghe a quelli prodotti in precedenza, la finitura ci pare ulteriormente migliorata, in particolare sono da apprezzare, sulle unità in castano-isabella e in tutto castano, le marcature ombreggiate e i carrelli, o i gruppi boccole-balestre di quelle a due assi, in color castano, conformemente al vero.

Ciascuna confezione è in vendita a circa 80 euro, cioè 40 a carrozza, prezzo allineato a quello di produzioni analoghe, se non inferiore, dato che ormai non è raro trovare carrozze vendute a circa 70-80 euro, tuttavia in questo caso non possiamo esimerci dall’eccepire che tale prezzo, a nostro avviso, è comunque esagerato alla luce del fatto che si tratta di produzioni cinesi, e quindi a basso costo, e che gli stampi risalgono al lontano 1994 (ed erano in parte rimaneggiamenti degli stampi delle vecchie “Corbellini” Rivarossi degli anni ’70…) e dovrebbero essere stati ormai ampiamente ammortizzati.

Con queste nuove versioni sono state finalmente colmate alcune lacune, vedi la serie 34.900 in castano-isabella e tutto castano, e i tempi potrebbero essere maturi per pensare alla riproduzione delle ancora inedite unità serie 69.700, in origine miste di seconda e terza classe, ottenibili con una non impegnativa modifica di stampo per portare i finestrini del comparto privo di ritirata da 5 a 4 per fiancata (e di larghezza maggiore), oppure delle eB 634.732-741 e pilota pB 734.850-864 con porte pneumatiche, utilizzate fino al principio degli anni ’80 in servizio metropolitano sulle linee afferenti a Napoli con le elettromotrici E624 e successivamente acquistate da LFI/FSAS per la linea Stia-Arezzo-Sinalunga.

Carrozze FS “Corbellini” Lima – parte I: a carrelli
Carrozze FS “Corbellini” Lima – parte II: a due assi
Carrozze FS “Corbellini” Lima – parte III: unità particolari
Carrozze FS “Corbellini” Rivarossi (Lima) – parte IV: le “Galletto”
Carrozze FS “Corbellini” Lima/Rivarossi – parte V: set per set
Carrozze FS “Corbellini” Rivarossi (ex Lima) – parte VI: rivedute e (s)corrette
Carrozze FS “Corbellini” Hachette (Lima/Rivarossi) – parte VII: diverse ma uguali